Video

Laura Pausini – Così importante

Giorno dopo giorno 
Sento il tempo che mi sfugge fra le mani ed io 
Lì a rincorrere 
I miei pensieri i desideri 
Di quei mesi a volte amari e senza regole 
Li ricorderai 
Come se fosse stato solo un sogno 
Vivere soltanto di quegli attimi 
E non cercarti più 

Ma non è così importante 
Solo un attimo di forte nostalgia 
Scivolando negli sguardi fra la gente 
Io cammino indifferente per la via 

Colpa di un’estate
Dei profumi di una notte di un momento che 
Non dimentico 
Guidati dalla voglia di sentirsi 
All’improvviso sempre più vicini 
Così vicini che 
Adesso è troppo tardi per pensare 
Di dimenticarti e poi rinascere 
E non cercarti più 

Ma non so cos’è importante 
Se fidarmi o non fidarmi di te 
Di quel viso così impresso nella mente 
Non saprei ma ci penso sempre sai 
E non c’è niente 
Che cancelli il ricordo di te 
Di uno sguardo malinconico e sognante 
Dove sei dimmi adesso dove sei 
E in un attimo ritorno al mio presente 
E vorrei che tu fossi ancora qui 

Tu che sei così importante 
Puoi sentire il mio bisogno di te 
Nei tuoi occhi vedo acqua trasparente 
Come un fiume travolgente dentro me

Annunci
Video

Laura Pausini – Celeste

Avrai gli occhi di tuo padre
e la sua malinconia
il silenzio senza tempo che pervade
al tramonto la marea
Arriverai
con la luna di settembre
che verserà
il suo latte dentro me
e ti amerò
come accade nelle favole per sempre…

ti aspetterò
senza andar via
come fanno già le rondini nell’aria
nella terra mia
che invecchia ma
sulla scia di un’altra età ballando
sogna
mentre la tenera luce dell’est
all’alba illumina speranze e ginestre
e il cielo è così…celeste…
celeste…

Avrai libri, sandali e secchielli
luminosi “amarcord”
saranno neri come i miei i tuoi capelli
ma in un attimo lo so
volerai via
verso l’isola lontana
di una città
come ho fatto un giorno anch’io
amore mio
perché il sole può scordarsi della luna…

ti aspetterò
e prima o poi
arriverai senza nemmeno far rumore
ti sentirò
e resterai
mentre ormai le foglie cambiano colore
al mio paese che ancora non sai
dove l’autunno odora di caldarroste
e il cielo è così…celeste!

Come il soffio della vita
che spalanca anche le imposte
e a sorridere ti invita
anche quando non lo vuoi
questo vento innamorato
che anche tu respirerai che respirerai…

e poi avrò il coraggio di aspettarti
ancora un po’
ti prometto che vedrai dalle finestre
un cielo così…celeste…
celeste…
un cielo così celeste…

251093_169933573069297_169835166412471_434551_5857634_n

Laura Pausini – Resta in Ascolto (album)

Ho sognato te. Una casa, una famiglia, un amore, il tuo amore. Noi due insieme. Ho ascoltato questo vecchio album fino ad imparare ogni parola a memoria, fino a riconoscere in ogni parola un frammento di noi, di ciò che potremmo essere, di ciò che non saremo mai. Ho sognato il tuo viso. Non ho immagini di te, solo ricordi, perché, come afferma un mio caro amico, se qualcosa non ti resta in testa vuol dire forse che non era degno di essere ricordato. E tu ne sei più che degna. Così conservo la tua immagine nel mio cuore, un po’ idealizzata forse, qualche volta rinfrescata da un fortuito incontro, spesso annebbiata.
Un mese fa ho ripreso a pensarti. Quando avevo quindici anni sognavo già di stare con te, di frequentare la tua casa, di colmare quel vuoto nella tua vita che non avevi vergogna di esprimere. Era un bambino ciò che volevi, ed allora, prima di capire che ciò che provavo non era soltanto il trasporto per una persona che si ammira molto, prima di capire di amarti come può amare una quindicenne goffa, inesperta e un po’ incosciente, era il tuo bene che volevo, la tua felicità che anelavo. La nostalgia e la paura di perderti hanno fatto il resto.