Citazione

“[…] le donne non conoscono la paura. A volte sembra che siano spaventate e insicure, ma non è così. Scelgono le loro battaglie, e le portano avanti con tenacia, anche quando sanno di rischiare. […] Credo sia una questione biologica, una questione naturale. Noi uomini scegliamo un obiettivo, ma ci concentriamo sul mezzo che ci sembra più infallibile per raggiungerlo, non sul fine ultimo. Spesso quel mezzo è la forza. Pensiamo che qualcuno ci abbia fatto un torto? Ecco il nostro mezzo per ottenere giustizia,” dice, sollevando un pugno e mimando un cazzotto in aria. “Vogliamo che milioni di persone la smettano di ribellarsi perché abbiamo fallito nel governarle? Facile: bombardiamole. Per voi donne è diverso, invece. Voi non vi limitate al mezzo necessario per raggiungere un obiettivo, no. Voi studiate attentamente il fine. Lo visualizzate da ogni angolo. Voi scegliete una battaglia, non un semplice obiettivo. Programmate ogni dettaglio, valutate i pro e i contro, sperimentate, provate e riprovate. Siete attente, meticolose, pignole. E, per questo, spietate.
“Per anni ho pensato […] che il cervello delle donne fosse complicato. Impossibile da decifrare. Caotico. Chiacchiere, chiacchiere, chiacchiere: questo ci hanno insegnato sulle donne. […] Alle donne piace chiacchierare, ma quando si tratta di decidere, è l’uomo che deve farsi avanti. Solo l’uomo ha la forza necessaria per fare questo, codesto e quello. Invece no, invece sbagliavamo. In quelle chiacchiere, in quella mente che appare caotica, c’è la chiave di tutto. La vostra mente è elaborata. Ordinata, precisa. Letale. La vostra mente è migliore della nostra. I vostri sensi, la vostra concentrazione: siete oggettivamente superiori […]. Le donne – tutte le donne – possiedono qualcosa che gli uomini non hanno mai avuto: la pazienza. La usano per raggiungere i loro obiettivi con eleganza, senza clamore. […]
“Quando avete scelto un obiettivo e il piano per raggiungerlo, nessuno può fermarvi, perché il vostro non è un progetto qualunque. E’ un progetto in cui avete investito tempo, energie, materia grigia. Siete certe della sua riuscita. Avete un obiettivo, avete un piano, avete una persona, un luogo, un ideale da proteggere, e andate avanti, costi quel che costi […] .”

Alessia Esse, Segreto (Trilogia di Lilac #2)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...