Seguendo le orme del destino

Il mio destino. Sei tu. L’ho sentito quella sera, la sera in cui la pienezza e totalità del mio amore per te mi è apparsa nella sua più pura semplicità. Le tue parole erano stentate, appena sussurrate, gli occhi chiusi, la tua mano a malapena stringeva la mia. Temevo di perderti, perderti davvero e volevo chiamare aiuto. Ma me l’hai impedito, perché sapevi che non mi avrebbero permesso di restarti accanto, perché non sono nessuno per te in questo Paese. La consapevolezza di questa realtà mi ha fatta desistere, mi ha impedito di agire stupidamente. Sono rimasta con te per attimi interminabili, la mia mano sulla tua fronte, la tua mano sulla mia. è stato in quei momenti che ho capito. Cos’è l’amore. Il destino mi ha teso la mano, l’ho afferrata, ed esso l’ha unita alla tua e mi ha sussurrato: “è lei”. è lei ciò che hai sempre cercato, l’amore che desideravi, la donna che aspettavi. Ora abbine cura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...