Digressione

Lettera a Cecil’

“Ricordati di me, questa sera che non hai da fare, e tutta la città è allagata da questo temporale…”

Venditti – “Ricordati di me”

Non so spiegarmi per quale motivo tu abbia deciso da un giorno all’altro che tra noi fosse finita. Se penso a tutti i momenti passati con te non ne trovo uno soltanto in cui io non sia stata felice di averti accanto. è stato forse perché non ti ho mai detto di amarti? Forse tu sai meglio di me perché non l’ho fatto. Conosci la mia storia e sai benissimo quanto sia difficile per me aprire il cuore alle emozioni. Prima di te non avevo conosciuto altro che dolore. Poi sei arrivata tu, portando una ventata di gioia e speranza nella mia vita altrimenti affidata al caso.

“Mi ricordo la notte che mi hai detto addio, sopra quell’auto che nel buio ti portava via…”

Paolo Meneguzzi – “Ieri non ritorna più”

Vivido è il ricordo di quella notte, una notte come questa, una notte di pioggia, che pare quasi che il cielo partecipi al mio dolore. Quasi piange al posto mio, io che non mai tirato fuori una lacrima, io che non ho mai pianto perché la ritenevo una cosa da deboli.

Cosa fai amore mio? è triste e patetico che solo su questa lettera come mai prima d’ora io ti chiami amore. Dicono che si divenga coscienti di quanto si tenga ad una persona solamente quando essa non c’è più, non è più parte della nostra vita. è vero, terribilmente vero.

Cecil’, questa lettera è per dirti che solo ora che ti ho persa ho capito di amarti. Quest’accozzaglia confusa di parole è per dirti che sono cosciente di aver sbagliato tutto con te. Ho tentato di mettere in chiaro le mie ragioni. Spero che cercherai almeno di capirmi.

Amore, non spero in un tuo ritorno: se sei andata via evidentemente non ti meritavo, non amandoti come invece tu meritavi. Eppure mi hai infine insegnato ad amare: se oggi sono una nuova Jenny lo devo solo a te, che sei riuscita a penetrare nel mio cuore. Con te sono stata davvero felice, forse te l’ho già detto ma vedi, nonostante voglia ora gridarti tutto il mio amore, ora che è troppo tardi io spero che tu sia felice, come lo sono stata con te. Non sono una persona cattiva, non lo sono mai stata, se mai tu abbia pensato che fossi mossa dalla cattiveria.

Nonostante ora sia inutile, ti amo.

Spero che tu sia felice, davvero.

Jenny

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...